fbpx
+39 3384377895 joypluscondoms@gmail.com
Il condom sicuro al giusto prezzo

Infezioni sessualmente trasmesse, conoscerle per prevenirle

Le infezioni sessualmente trasmesse sono, a livello mondiale, una delle principali cause di malattia acuta e di infertilità, molto spesso possono cronicizzarsi con gravi conseguenze sulla salute generale. Eppure, rivela l’OMS, la consapevolezza sull’argomento è ancora troppo scarsa, specie tra i giovanissimi. Ogni anno un adolescente su 20 presenta un’IST di origine batterica e l’età in cui tali infezioni sessualmente trasmissibili vengono contratte diventa sempre più bassa, raggiungendo i 15 anni.

Le infezioni sessualmente trasmesse o IST riguardano anche i ragazzi tra i 15-24 anni, con un picco nella fascia 25-29, quando la promiscuità sessuale è maggiore.

Sperma, secrezioni vaginali e sangue sono il veicolo di questi germi all’interno del corpo. Il contagio può avvenire anche dal contatto pelle-pelle o dalle mucose delle parti intime, della bocca e dell’ano. La clamidia è la più diffusa tra i giovani e, se non curata, può portare alla sterilità femminile: si cura con un ciclo di antibiotici e la terapia deve essere fatta in coppia. I condilomi, che somigliano a verruche sui genitali, sono invece causati da un virus che si manifesta con escrescenze a superficie irregolare. Pur provenendo dal fegato, anche l’epatite B e C vengono classificate come IST e possono essere diagnosticate grazie a un test del sangue. L’herpes genitale è estremamente fastidioso è comporta la diffusione di piccole vescicole rotondeggianti che tendono ad unirsi a grappoli i quali, rompendosi, lasciano piccole ferite. La gonorrea è tra le più difficili da individuare perché può non dare sintomi, normalmente comporta abbondanti perdite genitali, che possono essere curate con un ciclo antibiotico.

Tra le infezioni più temibili c’è la sifilide. Colpisce i genitali provocando piccole ulcere, ma può diffondersi in tutto il corpo manifestandosi con macchie di tutti i tipi. Il mollusco contagioso provoca escrescenze rossastre o brune sgradevoli, proprio come la pediculosi del pube, il cui sintomo più frequente è il prurito. Infine, l’AIDS è il più tristemente conosciuto e miete vittime giovanissime nei paesi del terzo mondo e non solo. È la conseguenza di un’infezione permanente causata dal virus HIV e distrugge le cellule del sistema di difesa, rendendo il corpo vulnerabile ad altre infezioni e tumori.

Il preservativo va indossato dall’inizio di ogni rapporto sessuale e, in particolare, non bisogna transigere se non si conoscono lo stato di salute del partner e le sue relazioni precedenti. Evitare le gravidanze indesiderate, inoltre, è un ulteriore incentivo per affidarsi a questo dispositivo medico.

Tu cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: